Cultura

Quartuccio: Bando “Cultura del folklore locale” strumento utile per la promozione delle nostre tradizioni

di Redazione - 26 giugno 2020 13:45

“La Città metropolitana di Reggio Calabria – afferma Quartuccio – continua, spedita, nella sua opera di promozione e valorizzazione della Cultura.

Oggi, grazie al lavoro incessante del nostro personale, - continua Quartuccio – siamo in grado di comunicare a tutti il raggiungimento di un risultato importante: la pubblicazione dell’avviso pubblico rivolto alle Associazioni Culturali e altre organizzazioni private senza scopo di lucro finalizzato alla concessione di contributi economici diretti a sostenere iniziative di animazione territoriale rivolte alle giovani generazioni per la valorizzazione del folklore e delle tradizioni popolari da realizzarsi nell’anno 2020.

Un progetto - sostiene il consigliere metropolitano delegato alla Cultura – che abbiamo voluto fortemente promuovere perché siamo consapevoli che il folklore e la cultura popolare in genere nonché gli usi, i costumi, le tradizioni, le espressioni artistiche quali il canto, i balli e la musica, costituiscono una preziosa eredità che dobbiamo proteggere e trasmettere alle nuove generazioni al fine di non perdere la nostra identità e mantenere vive le nostre radici.

L’ente di Palazzo Alvaro – dice Quartuccio – ritiene fondamentale, per preservare la memoria del nostro passato e ripercorrere le orme delle generazioni che ci hanno preceduto, porre in essere un processo virtuoso di tutela e salvaguardia delle tradizioni folkloristiche ed esclusive della nostra terra nella consapevolezza che il territorio metropolitano, e in particolar modo le sue aree interne, custodisce un ricco patrimonio di tradizioni antiche, folcloristiche e artigianali.

Inoltre, non possiamo omettere di registrare che l’attività di animazione territoriale rappresenta uno strumento privilegiato - soprattutto nel dialogo con i giovani - per accompagnare i territori nella fase di auto-conoscenza e di definizione di strategie e progetti atti a recuperare e rendere accessibili specifiche attrattive locali.

Entrando nel dettaglio – riflette il consigliere delegato – il presente avviso è finalizzato a: far conoscere la storia e cultura del folklore locale al fine di preservarne l’unicità e conservarne la memoria; instaurare un rapporto dialettico interculturale tra le generazioni e rafforzare il senso di comunità; promuovere un’intensa attività di animazione territoriale volta a favorire nelle giovani generazioni un processo duraturo di scoperta e apprezzamento delle tradizioni folkloristiche locali; sostenere lo sviluppo del territorio attraverso l’espressione libera dei giovani in una dinamica attività di riappropriazione della propria storia; favorire la costruzione di reti relazionali complesse e di un partenariato stabile al fine di contribuire alla capacità competitiva dello stesso in un’ottica sistemica e partecipata; stimolare la crescita del territorio metropolitano individuando idee più coerenti con le istanze espresse dalle nuove generazioni e attivando reti territoriali, investimenti e competenze.

Sono molto soddisfatto – conclude Quartuccio – del lavoro che è stato prodotto assieme al settore Cultura. Il nostro compito è quello di promuovere e favorire processi di approfondimento, incontro, relazioni. Siamo convinti che le realtà che operano per la promozione e lo sviluppo dell’area metropolitana sapranno cogliere questa importante opportunità che potrà rappresentare un grande valore aggiunto per ogni territorio.

Categoria : Cultura