Spettacolo

Parco Ecolandia, presentata stagione delle attività artistiche

di Redazione - 17 luglio 2020 09:10

È stata presentata, nella Pinetina del Parco Ecolandia, la stagione delle attività artistiche previste per quest’estate al Parco.

Sono intervenuti alcuni dei principali partner del Parco che quest’anno proporranno iniziative in quest’area che, considerate le esigenze di “distanziamento” previste dalla normativa vigente, si candida ad essere punto di ritrovo per i reggini e non solo. Infatti il Parco, proprio in quanto tale, è in grado di garantire il rispetto di tutte le norme previste, utilizzando un preciso protocollo di controllo e gestione delle presenze.

Ma veniamo alle iniziative. Assieme al Presidente del Parco, Tonino Perna, erano presenti i rappresentanti del Circolo del Cinema Charlie Chaplin, dell’Associazione Artisti Reggini della Sanità, del Derive Festival e, con “delega”, l’Associazione Art Blakey organizzatrice del Festival Internazionale Ecojazz e la Biblioteca dei Ragazzi.

La premessa del Presidente Perna è di ringraziamento a tutti questi “eroi” della cultura che, con caparbietà e grande competenza, continuano ad investire tempo, risorse e grandi sforzi per creare sempre nuove opportunità nella città, in un settore, quello appunto degli eventi, che rischia di pagare un prezzo salatissimo alla crisi derivante dai mesi scorsi e, purtroppo, non gode di alcun supporto da parte delle istituzioni. Infatti, i bandi regionali sugli eventi, che tradizionalmente consentivano di guardare con un po di ottimismo alle attività da organizzare, quest’anno è ancora in alto mare o, addirittura, potrebbe saltare completamente.

L’ Associazione Artisti Reggini della Sanità, il 18 luglio, riparte dal punto in cui ci si era lasciati, ovvero una testimonianza importante con l’opera “Femmine e madri”, il tentativo di spiegare in una prospettiva nuova uno dei sentimenti più profondi, capace di regalare la felicità più alta o la disperazione più nera. Cos’è l’Amore per le donne? La silloge esplora questo mistero attraverso le voci delle autrici che contribuiscono a dare visioni differenti dello stesso argomento e pertanto riescono armonicamente a non banalizzarlo, rendendo l’intera opera un omaggio alla forza delle donne, alla loro resilienza. 

Categoria : Spettacolo