Politica

Comune Reggio Calabria, varata Giunta: ex deputata Scopelliti assessore

Otto assessori, 4 uomini e 4 donne, tre delle quali esterne, che sarà completata con l’innesto di un quarto assessore esterno che ricoprirà anche il delicato compito di vicesindaco

di Redazione - 24 ottobre 2020 14:18

Il sindaco di Reggio Calabria, Giuseppe Falcomatà, oggi ha presentato la nuova giunta comunale. Otto assessori, 4 uomini e 4 donne, tre delle quali esterne, che sarà completata con l’innesto di un quarto assessore esterno che ricoprirà anche il delicato compito di vicesindaco. Falcomatà non ha svelato il nome ma ha dichiarato che il vicesindaco per impegni personali non è potuto essere presente oggi a Reggio e sarà annunciato nei prossimi giorni.  Nella squadra di governo entra Rosanna Scopelliti, figlia del giudice Antonino Scopelliti ucciso dalla ‘ndrangheta nel 1991, ex deputata del Popolo delle Libertà e poi del Nuovo centrodestra di Angelino Alfano. 

    Queste le deleghe assegnate dal sindaco: Irene Calabrò, finanza, tributi e attività produttive; 

Mariangela Cama, pianificazione territoriale e urbana, pianificazione sostenibile, programmazione dei progetti strategici, edilizia, vigilanza e demanio marittimo, mobilità e trasporti, società partecipate; 

Rosanna Scopelliti, cultura, turismo, legalità, scuola e università; 

Giuseppina (Giuggi) Palmenta, sport, politiche di genere, politiche giovanili, Europe Direct; 

Rocco Albanese, manutenzioni, politiche abitative edilizia residenziale pubblica, dismissione e valorizzazione del patrimonio, protezione civile; 

Paolo Brunetti, ambiente, ciclo integrato dei rifiuti e della depurazione, verde pubblico, dismissione amianto, polizia municipale; 

Demetrio Delfino, welfare e politiche della famiglia; 

Giovanni Muraca, lavori pubblici, grandi opere, risorse comunitarie. 

Lunedì si riunirà il consiglio comunale per la prima seduta di insediamento.