Politica

Reggio, prima seduta Consiglio comunale Falcomatà bis. Vincenzo Marra eletto presidente

Notificata sospensione per 18 mesi per la consigliera comunale Angela Marcianò

di Lucia Laface - 26 ottobre 2020 14:00

E’ il giorno del primo consiglio comunale del Falcomatà bis. La seduta è stata convocata per questa mattina alle 10 nella sala consiliare di Palazzo San Giorgio. L’emergenza Covid ha spinto l’amministrazione a chiudere al pubblico la seduta al fine di adottare le misure di prevenzione per il contrasto ed il contenimento del diffondersi del virus Covid-19. A presiedere la seduta il consigliere anziano, Avv. Milia Federico, fino all'elezione del Presidente dell'Assemblea.

All'ordine del giorno il giuramento del sindaco e la comunicazione dei componenti della giunta, l’elezione del presidente, dei due vicepresidenti e di due segretari questori, la convalida degli eletti e la surroga dei consiglieri divenuti nel frattempo assessori, la presa d'atto della costituzione dei gruppi consiliari e la nomina componenti della commissione elettorale comunale.

SOSPENSIONE ANGELA MARCIANÒ 

La seduta è iniziata con un'ora di ritardo poiché la Prefettura di Reggio Calabria ha notificato la sospensione per 18 mesi da consigliere comunale ad Angela Marcianò dopo aver accertato la sussistenza della causa di sospensione dettata dalla Legge Severino. L'ex assessore è stata condanna in primo grado, quindi ancora non definitiva, nel troncone abbreviato del processo Miramare. Il gup ha condannato Marcianò, pena sospesa, a un anno di reclusione per falso e abuso d’ufficio. Subentra al suo posto  Filomena Iatí, primo dei non eletti della stessa lista. Angela Marcianò ha, quindi, lasciato palazzo San Giorgio, senza rilasciare nessuna dichiarazione. In riapertura di seduta il Consiglio ha dedicato un minuto di silenzio in memoria di Jole Santelli, cui è seguito un lungo applauso. 

GIURAMENTO SINDACO E COMPONENTI GIUNTA

Un primo consiglio comunale, quello di oggi, che ha visto il sindaco ufficializzare quelle nomine per le quali ha firmato i decreti nei giorni scorsi: quelle degli assessori che formeranno la sua squadra di governo. Queste le deleghe assegnate dal sindaco: Irene Calabrò, finanza, tributi e attività produttive; Mariangela Cama, pianificazione territoriale e urbana, pianificazione sostenibile, programmazione dei progetti strategici, edilizia, vigilanza e demanio marittimo, mobilità e trasporti, società partecipate; Rosanna Scopelliti, cultura, turismo, legalità, scuola e università; Giuseppina (Giuggi) Palmenta, sport, politiche di genere, politiche giovanili, Europe Direct; Rocco Albanese, manutenzioni, politiche abitative edilizia residenziale pubblica, dismissione e valorizzazione del patrimonio, protezione civile; Paolo Brunetti, ambiente, ciclo integrato dei rifiuti e della depurazione, verde pubblico, dismissione amianto, polizia municipale; Demetrio Delfino, welfare e politiche della famiglia; Giovanni Muraca, lavori pubblici, grandi opere, risorse comunitarie.

Giuseppe Falcomata', riconfermato alla carica di primo cittadino di Reggio Calabria con la coalizione di centrosinistra, ha compiuto il giuramento. Il consigliere comunale Antonino Minicuci, gia' candidato a sindaco di Reggio Calabria per la coalizione del centrodestra ha abbandonato la Lega e ha aderito al gruppo misto.

ELEZIONE PRESIDENTE, VICEPRESIDENTI DEL CONSIGLIO E SEGRETARI QUESTORI

Il capogruppo del Pd in consiglio comunale di Reggio Calabria Antonino Castorina, a nome della maggioranza, ha poi indicato in Enzo Marra (Pd) il candidato alla presidenza del Consiglio ma ciò ha determinato l'astensione al voto da parte delle opposizioni di centrodestra e rappresentanti civici. Minicuci ha infatti chiesto alla maggioranza di avere la possibilita' di poter esprimere come opposizione la figura del presidente del Consiglio: "lo chiediamo - ha affermato - come ulteriore garanzia di partecipazione democratica tra maggioranza ed opposizione, considerato il ruolo super partes del presidente dell'Aula. In caso contrario - ha concluso - ci asterremo da ulteriori indicazioni". Cosi' alla prima votazione, che richiedeva una maggioranza di 3/4 dell'aula, non si e' raggiunto il quorum con 19 voti favorevoli e 13 astensioni. Alla seconda votazione con il raggiungimento del quorum minimo dei 2/3 dei presenti, grazie al voto decisivo del consigliere Saverio Pazzano, Enzo Marra e' stato eletto nuovo presidente del Consiglio comunale di Reggio Calabria.

In una successiva consultazione si e' provveduto a completare l'ufficio di presidenza con l'elezione dei due vicepresidenti del Consiglio: Carmelo Versace (maggioranza), Antonino Caridi (minoranza); e dei due segretari questori: Debora Novarro (maggioranza) e Giuseppe De Biasi (minoranza).

CONVALIDA ELETTI E SURROGA DEI CONSIGLIERI DIVENUTO ASSESSORI

I consiglieri comunali eletti per la maggioranza: Antonino Castorina (Pd), Giuseppe Marino (Pd), Rocco Albanese (Pd), Giuseppe Sera (Pd), Lucia Nucera (Pd), Vincenzo Marra (Pd), Mario Cardia (S'Intesi), Marcantonio Malara (S'Intesi), Filippo Quartuccio (Articolo Uno), Deborah Novarro (Italia Viva), Carmelo Versace (Innamorarsi di Reggio), Francesco Gangemi (Innamorarsi di Reggio), Armando Neri (Reset), Giuseppe Giordano (Reset), Carmelo Romeo (La Svolta), Filippo Burrone (Primavera Democratica).

I consiglieri comunali eletti per la minoranza

Antonino Minicuci (Minicuci Sindaco), Federico Milia (Forza Italia), Antonino Caridi (Forza Italia), Antonino Maiolino (Forza Italia), Demetrio Marino (Fratelli d'Italia), Massimo Ripepi (Fratelli d'Italia), Guido Rulli (Minicuci Sindaco), Giuseppe De Biasi (Lega), Saverio Anghelone (Cambiamo con Toti), Filomena Iatí che sostituisce Angela Marcianò, Saverio Pazzano.

Il consigliere Zimbalatti Antonino sostituisce Irene Calabrò (PSI)

La consigliera Iachino Nancy sostituisce Rocco Albanese (Pd)

Il consigliere Giovanni Latella sostituisce Paolo Brunetti (Italia Viva), 

Il consigliere Merenda Massimiliano sostituisce Giovanni Muraca (La Svolta)

Nucera Giuseppe sostituisce Demetrio Delfino (Articolo UNO)

NOMINA COMPONENTI COMMISSIONE ELETTORALE COMUNALE

Si è proceduto poi alle elezioni dei componenti della commissione elettorale comunale. Ogni consigliere ha votato segretamente. Per la maggioranza eletto Cardia e Merenda, per la minoranza Anghelone.

Seconda votazione per i membri supplenti che ha portato alla nomina di Novarro Deborah e Nocera Giuseppe per la maggioranza, Guido Rulli per la minoranza.

DICHIARAZIONI FINALI DEL SINDACO 

"Sono contento del livello di dialettica e del comportamento tenuto dalla maggioranza e dall'opposizione. Le schermaglie stanno nell'ambito della dialettica politica, e hanno riguardato principalmente le comunicazioni delle linee programmatiche da parte del sindaco al Consiglio comunale, che non riguardano l'approvazione di un punto all'ordine del giorno sul quale occorreva un voto. Sono delle mere comunicazioni, il sindaco ha 60 giorni di tempo per depositarle". Cosi' il sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomata' ha commentato la conclusione del primo Consiglio comunale.

"Le linee programmatiche - ha aggiunto - fanno riferimento al programma di riferimento depositato al momento della presentazione delle liste, nel nostro caso sono state anche integrate rispetto al confronto che abbiamo avuto con il territorio e con le oltre 250 proposte arrivate agli Stati generali che non si sono potuti fare per via dell'emergenza Covid, ma che faranno parte dell'agenda 2020-2025".