Attualità

Pon Metro e Agenda digitale, dal Comune un passo in avanti verso l'estensione dei servizi

Il vicesindaco Perna: «Proficuo incontro coi sindaci per aiutare gli Enti a velocizzare le procedure amministrative e rilanciare l’offerta turistica»

di Redazione - 15 novembre 2021 15:40

Sono state presentate ai sindaci della Città Metropolitana, questa mattina a Palazzo San Giorgio, le nuove possibilità offerte dall’estensione dei servizi dell’Agenda digitale e del Portale Turismo, realizzati dalla Società comunale Hermes e frutto di una convenzione con la Camera di Commercio di Reggio Calabria, sostenuti grazie ai fondi Pon Metro – Asse 1.

Nella sala dei Lampadari, insieme al vicesindaco Tonino Perna, erano presenti la dirigente di settore, Carmela Stracuzza, il referente per l’attuazione del Pon Metro Tommaso Cotronei, il responsabile della “Smart City”, Filippo Moscato, Filippo D'Errigo di Hermes, soggetto attuatore dell'asse specifico dei Pon Metro, e Loredana Ierace, funzionaria della Camera di Commercio.

Per il vicesindaco Perna si è trattato di «un incontro molto importante» che ha posto all’attenzione dei primi cittadini la possibilità di usufruire di un unico portale per organizzare, presentare e divulgare la complessità dei servizi di un ente locale».

«Si tratta – ha aggiunto – di una grande sfida che consentirà di passare da una struttura burocratica lenta e farraginosa a tecnologie di ultima generazione, così da costruire e consolidare un rapporto diretto fra cittadini ed uffici comunali. Da parte dei sindaci ho notato molto interesse ed una forte volontà d’aderire ad una convenzione che rappresenta un patrimonio importantissimo per andare avanti sul percorso dei fondi europei, scongiurando il rischio di non riuscire a spendere le risorse in arrivo».

«Dal punto di vista turistico – ha concluso il vicesindaco di Reggio – abbiamo raccolto, dalla viva voce degli amministratori, la testimonianza di tanti casi in cui la piattaforma è risultata vincente per organizzazione e riscontro fattivo sui territori. Questo strumento, infatti, aiuta a raggiungere luoghi fino ad oggi tenuti ai margini e facilita visitatori e turisti nella scoperta di nuovi ed interessanti itinerari».

Sui servizi si è soffermato Tommaso Cotronei sottolineando gli «ottimi risultati portati a termine, nel 2021, a Reggio Calabria con servizi collaudati o in fase di collaudo, e che, dal 2022, saranno messi a disposizione di tutti i comuni metropolitani».

In particolare, il referente per l’attuazione del Pon Metro si è concentrato sullo Sportello unico virtuale per il cittadino che, «tramite Spid, aiuta il cittadino fra le diverse maglie dei servizi offerti dall’ente locale», oppure sul portale “Smart Tourism” che «rappresenta una vera e propria vetrina per il patrimonio culturale, turistico ed enogastronomico dei Comuni con tanto di realtà aumentata su siti di maggiore interesse». Un focus, poi, è stato riservato al servizio di adesione alla rete “Pago PA” «obbligatoria per tutti i comuni».

«In più – ha continuato Cotronei – esistono altri importanti servizi che prevedono l’utilizzo dell’intelligenza artificiale quale mezzo fondamentale per seguire e velocizzare, grazie all’automatizzazione delle attività, diversi procedimenti amministrativi».

Loredana Ierace ha ricordato, invece, come «la Camera di Commercio sia parte attiva nel progetto Pon Metro, curato dal Comune, attraverso una convenzione che ci vede lavorare per mettere in piedi azioni di animazione territoriale e raccolta dei fabbisogni delle aree omogenee attraverso riunioni come quella odierna coi sindaci e con tutti gli altri stakeholder».

«Stiamo lavorando insieme – ha affermato la funzionaria dell’Ente camerale - par la valorizzazione del patrimonio culturale raccogliendo informazioni sulle risorse di ogni Comune e mettendo a sistema, anche attraverso una rete di operatori riuniti nell’associazione “Reggio Calabria Welcome”, le qualità dell’offerta di prodotti turistici nel nostro territorio».

«Tutto questo – ha concluso Ierace – si integra nel lavoro sul Pon Metro “Smart Tourism” e sui sistemi informativi per rendere sempre più fruibile il nostro patrimonio e più accattivante la proposta turistica. Quindi, si tratta di una proficua sinergia tra enti per dare risposte concrete di sviluppo economico del territorio metropolitano di Reggio Calabria».