Politica

Prosegue il tour di Forza Italia nelle periferie, Maiolino: “Ci sentiamo vicini alla gente”

“Chi pensa che il centro cittadino versi nel degrado, non ha forse la più pallida idea dello stato di vergognoso abbandono a cui sono lasciati quartieri e frazioni più lontani di Palazzo San Giorgio”

di Redazione - 10 febbraio 2022 13:14

Come denunciato per Rosalì, Vinco, Croce Valanidi ed altre aree di Reggio Calabria, le condizioni delle periferie sono pessime ovunque, a prescindere dalla zona interessata. Chi pensa che il centro cittadino versi nel degrado, non ha forse la più pallida idea dello stato di vergognoso abbandono a cui sono lasciati quartieri e frazioni più lontani di Palazzo San Giorgio.

Raccogliamo giornalmente denunce di cittadini che non si sentono né tutelati né attenzionati. Servizi primari inesistenti, degrado generale, a tratti anche anarchia. La manutenzione ordinaria non si sa più cosa sia da circa 10 anni. Troppi anche per chi sa di vivere ai margini di un Comune grande sì, ma mai arrivato a condizioni così disastrose. Nessuno degli amministratori, figuriamoci il Sindaco sospeso, si è mai nemmeno avvicinato a toccare con mano i bisogni dei reggini. E quando è stato fatto (pochissime volte in 7 anni di Giunta Falcomatà), alle parole non sono mai seguiti i fatti. La sostituzione di una lampadina, la riparazione di una condotta idrica o la sistemazione di una buca in strada, sono tutti miraggi… per non parlare del verde urbano. Inaccettabile nel 2022, ancor di più per una Città che si dice metropolitana.

Riscontriamo giorno dopo giorno la negligenza più totale, fuori dal controllo dell'Ufficio Tecnico Comunale e della stessa Castore, società che (in teoria) dovrebbe garantire i servizi pubblici primari e l’ordinaria manutenzione.

“Il paradosso – spiega il Consigliere Tonino Maiolino - è che sia disastrata persino la strada che conduce all’impianto di rifornimento di bitume con cui poi DOVREBBERO essere aggiustate le strade di Reggio. È davvero tragicomico veder gli incolpevoli operai della Castore fare lo slalom tra le voragini stradali di via Cafari e contrada Irto di Gallina con i mezzi da cantiere pieni di quel materiale. Com’è il proverbio? ‘In casa del calzolaio non si hanno scarpe’… ecco, è proprio così! E quanto accade in Castore è lo specchio della Città. Dispiace dover descrivere ad ogni comunicato pagine sempre buie del nostro territorio – conclude Maiolino – soprattutto in luoghi come Gallina, dove per anni ho svolto le funzioni di Consigliere circoscrizionale, quando la manutenzione ordinaria funzionava. Ma sembra passata una vita.”