Politica

Aiello (M5s), "Noi alternativa a blocco unico"

A dirlo è stato il docente universitario, candidato alla presidenza della Regione per il Movimento 5 stelle, parlando con i giornalisti a margine di un'iniziativa politica a Catanzaro

di Redazione - 02 gennaio 2020 19:44

"Rispetto ad alcuni giorni fa abbiamo finalmente capito qual è l'offerta politica di questa campagna elettorale, che è composta da un blocco unico, centrodestra e centrosinistra, e poi dall'alternativa civica del Movimento 5 Stelle". A dirlo è stato il docente universitario Francesco Aiello, candidato alla presidenza della Regione per il Movimento 5 stelle, parlando con i giornalisti a margine di un'iniziativa politica a Catanzaro. "Parlo di blocco unico – ha aggiunto Aiello - perché i metodi di selezione utilizzati da centrodestra e centrosinistra per formare le liste non fanno altro che riprodurre schemi del passato, e infatti i due rispettivi candidati presidenti dialogano tra loro come se fossero una forza unica. Questo per noi è un punto di forza perché ci consente di contrapporci in modo univoco e determinato al passato, con una metrica di linguaggio e contenuti che è assolutamente innovativa. La novità della nostra offerta politica, che domani presenteremo a Catanzaro, è esattamente – ha aggiunto il candidato governatore per il M5s - quella di parlare di soluzione ai problemi atavici della Calabria, e la credibilità che intendiamo avere in questa campagna elettorale è consentire ai calabresi di poter distinguere chiaramente, il 26 gennaio, le due offerte, quella nostra, innovativa, fatta di soluzioni credibili, e quella che si fonda sul solito linguaggio del politichese, cioè parlare molto senza dire nulla".

A parere di Aiello "c'è un mercato della politica cristallizzato in Calabria e nel Mezzogiorno, che è quello di scegliere alcune opzioni politiche indipendentemente dai contenuti, ma questo non è il nostro punto di riferimento. Il nostro punto di riferimento è chi finora è rimasto a guardare alla finestra in attesa degli eventi: noi – ha rilevato il candidato M5s alla presidenza della Regione vogliamo sensibilizzare chi si è allontanato dalla politica perché ormai vecchia e non propositiva, sono questi i calabresi che proveremo a portare alle urne". Rispondendo ai giornalisti che hanno evidenziato l’esistenza di spaccature nel Movimento 5 stelle, Aiello ha osservato: "Puntiamo su tutti coloro che hanno inizialmente dato adesione al progetto politico, e che non sono cambiati nel corso del tempo. Il dato interessante da rimarcare è che finora in tutti i territori che sto visitando ci sono sempre rappresentanti istituzionali del M5s, e questo dà carica ed energia, perché – ha concluso il candidato alla presidenza della Regione - la gente incomincia a capire l'importanza di queste elezioni per ricucire il filo della fiducia tra il territorio e i rappresentanti del governo".