Cronaca

Autobomba Limbadi: figlia Rosaria Mancuso lascia carcere per i domiciliari

di redazione - 08 febbraio 2019 19:02

Il Tribunale del Riesame di Catanzaro, in accoglimento di una richiesta formulata dall'avvocato Giovanni Vecchio, ha concesso gli arresti domiciliari a Lucia Di Grillo, 30 anni, di Limbadi.

 La decisione arriva dopo che la Cassazione nelle scorse settimane aveva annullato con rinvio proprio al Tribunale del Riesame di l’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di Lucia Di Grillo, figlia di Rosaria Mancuso. 

La Di Grillo, unitamente al padre Domenico Di Grillo, alla madre Rosaria Mancuso ed al marito Vito Barbara, è accusata di aver fatto saltare in aria con un’autobomba il 9 aprile 2018 a Limbadi il biologo Matteo Vinci. Nell'esplosione era rimasto gravemente ferito anche il padre Francesco Vinci. 

Categoria : Cronaca