Attualità

Calendario Polizia di Stato 2020, il ricavato finanzierà il progetto “30^ anniversario Convenzione ONU diritti infanzia e adolescenza”

di Redazione - 08 luglio 2019 21:18

Il calendario della Polizia di Stato per l’anno 2020 sarà realizzato dal fotografo Paolo Pellegrin, vincitore di 10 edizioni del World Press Photo. Pellegrin, tra i migliori fotografi e videomaker al mondo, e membro effettivo di Magnum Photos dal 2005, attraverso la fotografia rappresenterà l’attività operativa delle donne e degli uomini della Polizia di Stato impegnati nel loro quotidiano servizio.

Il costo del calendario è di 8 euro per la versione da parete, e 6 euro per la versione da tavolo.

Il ricavato della vendita sarà destinato al Comitato Italiano per l’UNICEF, che finanzierà il progetto connesso alla celebrazione del “Trentesimo anniversario della Convenzione ONU dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza”. Purtroppo, nonostante siano trascorsi trent’anni dalla firma della Convenzione ONU, ancora troppi bambini ed adolescenti vengono privati dei loro diritti continuando ad essere destinatari di abusi, discriminazioni e violenze, e pertanto la ricorrenza vuole essere un momento per riaffermare i diritti degli under 18.

Lo scorso anno il ricavato della vendita dei calendari della Polizia di Stato ha permesso di devolvere 176.949 euro al progetto “Yemen” dell’UNICEF.

Tutti i cittadini potranno prenotare il calendario da parete (costo 8 euro) e/o il calendario da tavolo (costo 6 euro), entro il prossimo 23 settembre, effettuando un versamento sul conto corrente postale nr. 745000, intestato a “Comitato Italiano per l’Unicef”. Sul bollettino dovrà essere indicata la causale “Calendario della Polizia di Stato 2020 per il progetto Unicef “Trentesimo anniversario della Convenzione ONU dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza”.

La ricevuta del versamento dovrà poi essere presentata (entro e non oltre il prossimo 23 settembre) agli Uffici Relazioni con il Pubblico di tutte le Questure d'Italia che forniranno dettagli sulla consegna.

Categoria : Attualità