Politica

Cannizzaro (FI): “Gravissima la chiusura dell'Hospice. Interpellanza urgente!”

di Redazione - 09 luglio 2019 19:36

Una perdita che la città non si può permettere, l'ennesima, e su di un fronte la cui presenza è risultata essere irrinunciabile per quei sacri valori che la vita umana deve rappresentare fino alla fine. Una struttura, l'“Hospice Via delle Stelle”, dove si considera il malato primariamente come una persona e dove al suo interno vengono offerte professionalità ed umanità da operatori eccezionali. Un luogo dove intere famiglie hanno trovato il conforto e l'aiuto necessario per superare prove di grande dolore ed assistito i propri cari fino all'ultimo della propria esistenza senza mai vederli privati della dignità di esseri umani”. È quanto dichiara l’on. Francesco Cannizzaro che continua: “Non può e non deve chiudere l' Hospice di Reggio Calabria nel silenzio assordante delle istituzioni di ogni ordine e grado, locali e nazionali, lasciando nella solitaria disperazione migliaia di pazienti e di addolorati familiari. La valenza sociale dell'operato della struttura Hospice per l'intero tessuto metropolitano è altissima ed il servizio offerto in sede e presso i rispettivi domicili risulta essere indispensabile per i tanti malati terminali. La gestione della sanità in Calabria e la disattenzione regionale che ne ha caratterizzato l'agire degli ultimi anni, hanno posto in una situazione drammatica i conti della struttura di cui, ad oggi, l’unico committente economico risulta essere solo l’Azienda Sanitaria Provinciale di Reggio Calabria, donazioni a parte. Purtroppo, a causa del commissariamento della stessa e del dichiarato disseto finanziario, i pagamenti all'ente si sono interrotti e l'attività dell'hospice è stata garantita solo grazie all’impegno personale ed economico di molta gente che ha cercato di suffragare questo stato di necessità importante. Contestualmente, ed inevitabilmente, le spese sono cresciute come i debiti e la situazione insostenibile pretende soluzioni immediate, non più procrastinabili, per nessun motivo. Per questo stato di cose ritengo urgente che il Parlamento si occupi al più presto della grave crisi della “Fondazione Via delle Stelle”, e che vengano richiamate alle proprie responsabilità le istituzioni locali, regionali e ministeriali, affinché, ognuno per quanto di competenza, contribuisca alla risoluzione del dramma in corso. Attraverso un'Interpellanza urgente che presenterò domani alla Camera dei Deputati, chiederò, al Ministro della Salute, di intervenire con la massima urgenza affinché siano pagate tutte le spettanze arretrate e dovute da parte dell'Azienda Sanitaria Provinciale di Reggio Calabria ad oggi e che vengano superate le limitazioni d'intervento poste dal Decreto Calabria in materia di commissariamento della spesa, tenuto conto dell'importanza e del ruolo sociale che rivestono le attività terapeutiche fornite dall'“Hospice Via delle Stelle” nell'intera area Metropolitana. Inoltre, chiederò che venga riconosciuto il ruolo indispensabile che riveste l'Hospice all'interno della Sanità Moderna al pari dei dipartimenti d'interventisca ospedalieri di prima necessità, affinché la dignità dell'uomo possa trovare sempre, anche durante le fasi di criticità finanziarie locali e regionali, la sua assoluta tutela. Reggio Calabria - conclude Cannizzaro - non può perdere un altro presidio a difesa della salute pubblica come quello rappresentato dall'Hospice Via delle Stelle, per il valore medico riservato alle cure e, soprattutto, per quello umano consacrato alla dignità della persona, fino alla fine.

​​​​​​​

________________________________

Categoria : Politica