Cronaca

Coronavirus a Reggio, da venerdì ordinanza chiusura vie e piazze alle ore 21

Ad annunciarlo il sindaco Falcomatá: “Non è una decisione, è un obbligo. Mi appello ai giovani all’uso della mascherina”

di Redazione - 21 ottobre 2020 15:10

Tra qualche giorno il sindaco Giuseppe Falcomatà firmerà un’ ordinanza per la chiusura al pubblico alle ore 21 delle vie e delle piazze per evitare assembramenti. 

Ad annunciarlo lo stesso Falcomatà in una diretta Facebook commentando l’esito della riunione con la ministra dell'Interno insieme agli altri primi cittadini metropolitani, indetta per perfezionare quanto contenuto nell'ultimo Dpcm in tema di sicurezza urbana per contenere e prevenire la diffusione del Coronavirus.

“Il 23 ottobre alla Prefettura di Reggio Calabria si terra' un Comitato sicurezza e ordine pubblico alla presenza delle forze dell'ordine per concordare luoghi e modalita' di esecuzione del provvedimento del governo Conte, relativo alla chiusura di piazze e vie, dalle 21 di ogni giorno. L'ordinanza comunale non e' stata ancora emessa" ha precisato Falcomata', aggiungendo: "sentiro' l'Asp e le associazioni di categoria per concertare il provvedimento. Al momento il Comune non ha le forze necessarie, come polizia locale, per garantire il rispetto dell'ordinanza". 

“È un provvedimento che purtroppo non è una decisione, non è una scelta, è un obbligo ma abbiamo detto chiaramente che non abbiamo le risorse necessarie di Polizia locale e metropolitana, per fare rispettare questa ordinanza. Abbiamo chiesto alla ministra Luciana Lamorgese tre cose: la garanzia e il rispetto dell'ordinanza da parte del governo, fondi per gli steward che insieme e accanto alle forze dell'ordine avranno la possibilita' di controllare il rispetto dell'ordinanza, fondi per le assunzioni a tempo determinato ed indeterminato dal 2021 di agenti di polizia locale e l'implementazione dei fondi per lo straordinario dei nostri agenti in servizio".

 “Dal 23 quindi saranno noti quelli che sono i luoghi, le vie e le piazze che purtroppo verranno chiuse dalle 21 in poi di ogni giorno. Ci auguriamo che queste misure siano sufficienti, insieme al rispetto il distanziamento sociale e al rispetto dell' utilizzo della mascherina per evitare un nuovo lockdown. Dipende soltanto da noi, vogliamo lavorare e andare in questa direzione, se tutti insieme iniziamo a rispettare questo ordinanza e se tutti insieme iniziamo a comprendere l’importanza nell'utilizzo della mascherina”.

Il sindaco si è rivolto soprattutto ai più giovani “L’uso della mascherina non è Una moda, è un obbligo, dobbiamo rispettare quelle che sono le prescrizioni del governo e dobbiamo soprattutto rispettare noi stessi e chi ci sta intorno”.

Categoria : Cronaca