Cronaca

Coronavirus, Santelli: “Sanità calabrese al collasso, non può affrontare emergenza"

Il presidente della Regione Calabria è intervenuta alla trasmissione di Rai Tre Agorà Rai Tre

di Redazione - 11 marzo 2020 11:10

"Assolutamente sì. La sanità in Calabria è al collasso. Si immagini che una situazione già drammatica può affrontare un'emergenza così drammatica". Lo ha detto Jole Santelli, presidente della Regione Calabria, intervenendo alla trasmissione di Rai Tre Agorà Rai Tre condotta da Serena Bortone, rispondendo alla domanda se corrisponde al vero che la sanità in Calabria non reggerebbe all'arrivo di un afflussi di pazienti importante come accaduto in Lombardia.

 “Noi governatori abbiamo chiesto, tutti, che ci siano misure più drastiche, e abbiamo chiesto e chiediamo un intervento governativo per avere una legislazione omogenea in tutt’Italia. Dobbiamo assolutamente lavorare sulla prevenzione”. 

Santelli ha evidenziato che “anche ieri, in una conferenza con il governo, noi governatori, di destra e di sinistra, senza differenze, abbiamo chiesto che ci siano misure più drastiche, e abbiamo chiesto e chiediamo un intervento governativo nel senso di avere una legislazione omogenea in tutt’Italia. Possiamo anche procedere noi ma diventa più complesso e difficile, anche perché creeremmo un Paese ‘Arlecchino’ con norme diversificate mentre in questo momento abbiamo necessariamente bisogno di una legislazione coerente dappertutto. Lo dico – ha proseguito il presidente della Regione Calabria - perché è, questa, una richiesta forte avanzata dal tavolo dei governatori: in questo momento abbiamo bisogno di nome più restrittive, proprio per lavorare sulla prevenzione ed evitare che anche al Sud dilaghi un’emergenza che nessuno sarebbe in grado di fronteggiare”. 

Categoria : Cronaca