Politica 0 Commenti 1 Condivisione

Doppia preferenza di genere, il consiglio regionale ci riprova

09 aprile 2019 18:56

Il presidente del Consiglio regionale della Calabria Nicola Irto ha convocato l'Assemblea legislativa a Palazzo Campanella a Reggio Calabria lunedi' 15 aprile alle 14,00. Tra gli argomenti all'ordine del giorno ci sara' la proposta di legge di iniziativa del consigliere Flora Sculco (Cir) per la 'Promozione della parita' di accesso tra uomini e donne alle cariche elettive regionali'.

L'argomento torna in aula dopo aver animato, infruttuosamente, l'ultima seduta del Consiglio regionale con le prese di posizione contrarie da parte dei consiglieri di maggioranza di centrosinistra, Orlandino Greco (Oliverio presidente) e Domenico Bevacqua (Pd) che hanno costretto ad un rinvio della discussione.

La legge consentira', se approvata, il doppio voto di genere (uomo e donna), non obbligatorio, dalle prossime elezioni regionali.

Gli altri punti all'ordine del giorno riguarderanno: la proposta di legge n.346/10 di iniziativa del consigliere Arturo Bova (Dp-Art.1) recante: 'modifiche alla denominazione e alle competenze della Commissione contro la ndrangheta'.

L'effettuazione del referendum consultivo obbligatorio sulla proposta di legge n. 138/10 recante: 'Modifiche dei confini territoriali dei comuni di San Pietro Apostolo e Gimigliano della provincia di Catanzaro'. L'approvazione del bilancio di previsione dell'Ente per i Parchi Marini Regionali 2018-2020.

L'elezione del garante regionale dei diritti delle persone detenute o private della liberta' personale. In conclusione ci sara' spazio per gli ordini del giorno presentati dai singoli consiglieri regionali.

Categoria : Politica