Cronaca 0 Commenti 8 Condivisioni

Il caso Cannizzaro fa riflettere il Meetup Reggio 5 Stelle

10 gennaio 2019 17:53

Il caso Cannizzaro ci fa riflettere, fa riflettere il Meetup Reggio 5 Stelle cittadini attivisti di Reggio Calabria, la città simbolo del sud nefastamente nota per i primati da Ndrangheta.

Noi siamo quelli che hanno denunciato tutto ciò che va contro i valori del Movimento 5 Stelle, valori in cui crediamo e ci siamo sempre battuti anche esponendoci al fuoco amico.

In un articolo di oggi sul Dispaccio a firma di Claudio Cordova traspare la giusta indignazione di chi non ha paura di raccontare i fatti per come sono, senza filtri, per poi constatare l’assordante silenzio di tutti, associazioni a tema comprese.

Noi rispondiamo al Dispaccio da cittadini, liberi e consapevoli di cosa sia la Ndrangheta per Reggio e per il mondo intero questa piaga dilagante che si chiama mafia. Rispondiamo dicendo che sottoscriviamo ogni parola scritta e che faremo del nostro meglio per mettere tra le priorità del nostro operare civico la lotta alla criminalità organizzata.

Poniamo la nostra fiducia nel Ministro della Giustizia Bonafede che siamo sicuri non si girerà dall’altra parte e nel Senatore Nicola Morra Presidente della Commissione Antimafia il quale conosce bene l’argomento e di cui siamo certi che sarà presente e persistente anche a Reggio.

Categoria : Cronaca