Attualità 0 Commenti 0 Condivisioni

Il sindaco Falcomatà riceve a Palazzo San Giorgio le atlete reggine Benedetto e Zoccali, in partenza per il mondiale di Karate a Instanbul

15 maggio 2019 10:20

“Lo Sport che unisce i Popoli”. Il Sindaco Falcomatà ha ricevuto a Palazzo San Giorgio le atlete reggine Alessandra Benedetto e Rossella Zoccali, in partenza per il mondiale di Karate a Instanbul, e ha conferito loro la nomina di “Ambasciatrici dei valori educativi dello Sport per le Atlete”.

In vista della seconda tappa mondiale dell’anno 2019 “Karate 1 Serie A”, che si svolgerà ad Istanbul (Turchia) dal 16 al 19 maggio, gara valida per le qualificazioni alle Olimpiadi di Tokyo 2020, il Sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà ha ricevuto a Palazzo San Giorgio le Atlete della Fortitudo 1903 Alessandra Benedetto e Rossella Zoccali, conferendo loro nell'occasione la nomina di “Ambasciatrici dei Valori educativi dello Sport per le Atlete”, proposta dal Antonio Laganà Governatore del Panathlon International.

Una targa, con l’incisione “The educational value of Sport for female Atletes - Sport unites peoples” firmata dallo stesso Sindaco Giuseppe Falcomatà, dal Governatore Antonio Laganà e dal Presidente della SGS Fortitudo 1903 Giuseppe Pellicone, è stata affidata alle due Atlete reggine e sarà consegnata ad Istanbul al Presidente della Federazione Turca di Karate Esat Delihasan, in presenza di una Rappresentativa di giovanissime karateka.

“Alessandra Benedetto e Rossella Zoccali sono state individuate quali Ambasciatrici perché sono la migliore espressione di donne impegnate nello Sport” ha detto il Governatore Laganà. Pluricampionessa italiana, laureata in Scienze Motorie e Sportive con il massimo dei voti ed Insegnante, la prima; Studentessa presso la Facoltà di Lettere Moderne, Atleta di ottime qualità e Dirigente Sportivo, la seconda. Alessandra e Rossella sono le uniche Atlete nella storia del Karate calabrese ad essere incluse nella speciale classifica mondiale WKF “Tokyo 2020” e sono allenate presso l’Accademia del Karate dal Maestro Riccardo Partinico, Direttore Tecnico della SGS Fortitudo 1903.

Il Prof. Giuseppe Pellicone ha spiegato lo scopo dell’iniziativa, dicendosi oltremodo contento che si realizzi ad Istanbul, considerati i rapporti di profonda amicizia tra la Federazione italiana e quella turca, ottimamente guidata dal Maestro Esat Delihasan, che lui conosce e stima fin da quando era un bravissimo Atleta. Il “Professore”, cosi è conosciuto nell'ambiente sportivo, confermando che lo Sport agonistico al femminile ormai è consolidato in tutte le discipline ed in quasi tutti i Paesi dei cinque Continenti, aggiunge: “Specificamente per quel che riguarda gli Sport di Combattimento, si è ampiamente sfatata la leggenda metropolitana sul pericolo di mascolinizzazione delle praticanti. Nella mia qualità di Dirigente Mondiale del Karate e di Dirigente Nazionale della FIJLKAM ho visto migliaia di combattimenti di Karate, di Judo e di Lotta e posso assicurare che le Atlete non solo non hanno perduto neanche un briciolo della loro femminilità, ma, per converso, hanno acquisito una notevole sicurezza, che è una dote fondamentale al giorno d’oggi”.

Un augurio particolare è giunto dal sindaco Giuseppe Falcomatà che accogliendo le due atlete, accompagnate dalla delegazione reggina, nella sede municipale di Palazzo San Giorgio, ha rivolto loro un grande in bocca al lupo per l'entusiasmante sfida che le attende. “Sempre più spesso accade che atleti reggini brillino nel mondo sportivo a livello nazionale ed internazionale portando con loro l'immagine più bella della nostra città. Un orgoglio che deve appartenere all'intera comunità cittadina, che oggi si stringe intorno a queste due atlete che porteranno anche un segno della loro regginità in questo prestigioso contesto internazionale, e che è il segno dell'ottimo lavoro svolto dalle società e dalle federazioni sportive sul nostro territorio. Lo sport, soprattutto gli sport di base, praticati nei quartieri, con i bambini, rappresentano uno straordinario veicolo di socialità. Siamo davvero felici di questa partecipazione delle nostre atlete alla tappa mondiale di Instabul. Per quanto ci riguarda, comunque vadano le gare, Alessandra e Rossella per noi reggini hanno già vinto”.  

Categoria : Attualità