Cronaca

Incendio Zero Glutine Life, alla conferenza di Libera la titolare Anna Pontari: “Siamo devastati” - VIDEO -

di Lucia Laface - 20 novembre 2018 14:30

Il coordinamento di Libera Reggio Calabria ha tenuto una conferenza stampa per annunciare l’iniziativa pubblica prevista per domani alle ore 18 presso il corso Garibaldi, angolo via giudecca tapis roulant, resasi necessaria a seguito dell’ultimo episodio incendiario avvenuto in città e che ha visto andare in fumo una neonata attività commerciale. 

“Siamo qui per presentare il sit-in di domani che rappresenta la risposta immediata che Libera e l’intera città vuole esprimere, rispetto a questi gravi fatti che sono successi, in particolare all’attentato che ha su subito la ditta di Anna Pontari, alla quale esprimiamo tutta la nostra solidarietà” ha dichiarato Giuseppe Marino, referente territoriale di Libera Reggio Calabria.

Atto vandalico che precede quello che ha colpito ieri notte l'asilo comunale Federico Genovese di via Aschenez, dove ignoti hanno distrutto i sogni di molti bambini.

“Con questa manifestazione noi vogliamo dare due messaggi. Il primo è quello di solidarietà a tutti gli imprenditori, il secondo è la reazione immediata con la quale chiediamo alla cittadinanza, agli organizzatori dei movimenti , a tutte le Associazioni, di schierarsi, di dire basta ,di dirci da che parte stanno, dicendo no attraverso la denuncia di piccole e grandi illegalità che vessano la città e le imprese. Per dare concretezza a tutto questo abbiamo scelto di stare a fianco degli imprenditori e in particolare alla signora Anna Pontari, con la costituzione di un comitato di raccolta fondi che si chiama “la libertà non ha pizzo” dedicato in questo momento alla signora Pontari ma a tutti gli imprenditori che nel proseguo avranno necessità diun aiuto di questo genere”.

Toccante l’intervento della signora Anna Pontari, titolare dell’attività oggetto di intimidazione Zero Glutine Life, che con le lacrime agli occhi ha dichiarato:

“Io veramente ringrazio tutti, perché essere abbracciati da tutti, anche dalle istituzioni, è stato davvero molto bello. Ma un ringraziamento particolare va ai vigili del fuoco di quella notte perché sono stati vicini , ci hanno consolati, insieme alle pattuglie della polizia che sono intervenute e non ci hanno lascito fino a che non si è spento il fuoco, durato dalle 2,30 fino alle 13 del giorno dopo . Ringrazio il Presente della Confcommercio che è stato lì silenziosamente a respirare il fumo di quello che è successo. Non so cosa dire - prosegue anna Pontari - l’unica cosa che vorrei sapere è il perché, non sappiamo il perché di questo sfacelo, di questo accanimento. Io alle istituzioni chiedo solo questo. La mia volontà è di riaprire perché non si brucia un sogno, non esiste una fiamma che brucia un sogno. Per me lo è stato. Io sono celiaca , a Reggio ci sono 5000 i Celiaci, so cosa vuol dire non avere un posto dove mangiare qualcosa di buono o simile ad un prodotto normale. È una grande limitazione. Io vorrei tanto ripartire ma le difficoltano sono enormi, i danni tantissimi”.

Nel ricordare quindi l’appuntamento di domani, Don Ennio Stamile- referente per la Calabria ha voluto ribadire che attraverso questa campagna si vuole sollecitare i liberi e onesti cittadini a metterci la faccia, a non tacere, a non essere in inconsapevoli di fronte a queste tematiche.

Compiere questi gesti violenti dal punto di vista morale equivale a un tentato omicidio, calpestare la dignità delle persone, dei lavoratori e delle imprese” ha concluso Don Ennio Stamile.

INTERVISTA ANNA PONTARI 

Categoria : Cronaca