Cultura

Polistena, all’istituto Milano inaugurata aula in memoria di Roberta Lanzino vittima femminicidio

di Redazione - 04 novembre 2019 18:10

Ringrazio il dirigente, il personale, la comunita' scolastica, la mamma e il papa' di Roberta per avermi invitata a partecipare a questa bellissima giornata. Insieme abbiamo condiviso un momento importante, intitolando una sala alla memoria di Roberta Lanzino. In una scuola che affianca a questi momenti di riflessione e di vera e propria educazione civica anche una grande capacita' di innovazione, come dimostrano i tanti laboratori visitati stamattina, fiore all'occhiello del territorio". Cosi' la sottosegretaria all'Istruzione, universita' e ricerca Lucia Azzolina, oggi l'Istituto superiore Conte Milano di Polistena (RC) per la cerimonia di intitolazione dell'Auditorium della scuola a 'Roberta Lanzino', vittima, nel 1988, di femminicidio.

Roberta era "una ragazza solare, sorridente finita tragicamente nelle mani di chi l'ha aggredita e barbaramente uccisa", ricorda la sottosegretaria. "La sua - continua - e' una storia che, purtroppo, ne ricorda tante altre che si sono susseguite negli anni e che leggiamo nelle cronache ancora quasi ogni giorno. La violenza, il femminicidio sono temi che vanno affrontati, nella loro triste durezza, anche a scuola. Anzi, soprattutto a scuola. Chi insegna, sono una docente anch'io, ha la straordinaria occasione e il dovere di promuovere ogni possibile iniziativa contro la violenza, di diffondere la cultura del rispetto, che sta alla base della convivenza civile, di contribuire ad abbattere gli stereotipi".

E qualche giorno fa a Palazzo Chigi si e' riunito il gruppo di lavoro che dovra' attuare il Piano strategico nazionale sula violenza maschile contro le donne. "Ho partecipato - speiga Azzolina - a nome del ministero dell'Istruzione: rilanceremo questi temi con azioni educative mirate per gli studenti e interventi di formazione per gli insegnanti. Non dobbiamo mai abbassare la guardia. Dobbiamo lottare ogni giorno per far si' che siano superati gli stereotipi di genere, per contrastare ogni forma di violenza". Poi i ringraziamenti anche i parlamentari del Movimento 5stelle che oggi hanno affiancato Azzolina nella visita: Bianca Laura Granato e Giuseppe Auddino. "A testimonianza del nostro impegno sul territorio che - conclude - non deve mai mancare. Soprattutto quando si parla di scuola".

Categoria : Cultura