Attualità

Reggio, calcio d’inizio per “Castore" la nuova società in house del comune. Presentati alla città lavoratori e mezzi -FOTO E VIDEO-

di Redazione - 19 dicembre 2018 15:20

di Lucia Laface. Calcio d’inizio per la società in house “Castore”, la società a capitale interamente pubblico per la gestione dei servizi pubblico locali del Comune di Reggio Calabria.

La società è stata presentata alla città stamattina nel corso di una conferenza stampa a Palazzo San Giorgio durante la quale sono stati presentati i mezzi e il personale.

All’evento, che dà di fatto il via alla fase di piena operatività dei servizi di manutenzione stradale e del verde, nonché di gestione degli impianti in città da parte della società comunale, erano presenti il sindaco Giuseppe Falcomatà, l’Au di Castore, dott. Giuseppe Quattrone e il consigliere delegato Francesco Gangemi, il vice sindaco Armando Neri.

“Abbiamo ottime prospettive per il futuro, Castore é una società importante per Reggio in quanto si occupa della manutenzione stradale del verde,illuminazione pubblica, manutenzione uffici comunali, scuole, palestre, e ritornare alla normalità tanto auspicata è oggi un successo. Già da un paio di mesi 40 lavoratori hanno iniziato con interventi nelle scuole, con il ripristino di qualche punto di illuminazione pubblica, con la manutenzione del verde pubblico, ma tutto questo in sordina, senza clamori e soprattutto in punta di piedi”, ha dichiarato Giuseppe Quattrone.

“Ringrazio tutti i lavoratori presenti e non, per ciò che faranno per la città, ma soprattutto per la pazienza che hanno dimostrato in questi mesi di lavoro complesso per la costituzione e l’iter di avvio della società- ha sottolineato il vice sindaco Neri. "Oggi presentare Castore significa presentare i lavoratori assunti “con concorso pubblico”, i mezzi e le attività che verranno svolte. Grazie ai Patti per il Sud, abbiamo potuto acquistare i mezzi e far partire le attività con un contributo di un milione di euro. Mi auguro che in futuro le risorse verranno incrementate per consentire alla società di giocare la partita più importante: garantire i servizi essenziali alla città di Reggio”.

E il sindaco: “Era il 19 giugno 2015 quando grazie al decreto “enti locali” si dava la possibilità al comune di Reggio Calabria, comune sciolto per infiltrazioni mafiose, di poter costituire una nuova società in house, completamente pubblica, per l’espletamento dei servizi pubblici essenziali. Un lungo iter partito con le preselezioni, test e prove orali per il concorso pubblico, l’acquisto dei mezzi e delle strumentazioni necessarie all’avvio delle attività e finalmente le prime 40 assunzioni. Quello che noi ci auspichiamo è che la società Castore venga considerato come un amico che risolve un problema, una persona vicina che nel momento di una segnalazione riesce nel minor tempo a risolvere la problematica”.

Sul perché del nome “Castore” della nuova società in house, il sindaco ha affermato:

“Oltre al motivo mitologico, dare un nome di persona ad un società significa umanizzarla, questo è quello che noi dobbiamo fare, umanizzare questo servizio che purtroppo anche nel recente passato ha rappresentato una delle pagine più tristi e buie della nostra società”.

Dopo i ringraziamenti, foto di rito con personale e mezzi con l’augurio che diventino presto parte integrate della città e punto di riferimento per i cittadini.

INTERVISTA AL SINDACO GIUSEPPE FALCOMATA'

INTERVISTA ALL’A.U. DI CASTORE GIUSEPPE QUATTRONE