Cultura

Reggio, si è conclusa ‘La Settimana degli Agon’: i vincitori

di Elisabetta Marcianò - 07 ottobre 2019 17:44

Ieri, presso l’Odeion, con lo svolgersi della cerimonia ufficiale della premiazione si è conclusa La Settimana degli Agon, l’evento-concorso il cui obiettivo è stato quello di scoprire e favorire artisti emergenti valorizzando, nel contest, anche i maggiori siti archeologici cittadini. Promossa dall’associazione culturale IN.SI.DE. in sinergia con le associazioni: Anassilaos, Archeogramma e Associazione BedReggio la manifestazione, ideata e curata da Riccardo Consoli ed Elmar Elisabetta Marcianò, ha trovato ispirazione dalle manifestazioni pubbliche nate in Grecia e successivamente continuate nell’antica Roma, consistente in gare e giochi organizzati in occasione di celebrazioni religiose presso un santuario, disputati per la conquista di premi, che solitamente erano corone di foglie e privilegi. Rivisitato in chiave contemporanea, il festival è arrivato ieri alla sua fase conclusiva con la premiazione di tutti gli artisti incoronati con corone d’alloro rispettivamente da Irene Calabrò, ’assessore alla valorizzazione dei beni culturali e dal presidente dell’associazione culturale IN.SI.DE.

Di seguito tutti i vincitori nelle varie categorie:

Arti figurative: Umberto Lopresti per l’opera “La notte di Plasson o nel ventre del Mediterraneo” (tecniche miste e linguaggi contemporanei); Giuseppe Barreca per l’opera “Isabè” (scultura); Roberto Modafferi per l’opera “Attimo” (pittura); Maria Chiara Cuzzola per l’opera “Cammino” (acqueforti); Mikhaela Cannizzaro per l’opera “Coraggio” (fotografia)

Teatro: Damiano Sofo per il monologo teatrale “Il sogno di Morgana”;

Poesia: Giacomo Marcianò per la poesia “Untitled”;

Racconto: Matteo Valenti per il racconto “Prima della neve”;

Sono state inoltre consegnate due menzioni speciali per il cinema a Freedom Pentimalli per il docufilm “Kalavria” e per la recitazione ad Anna Rita Fadda per “Il sogno di Morgana”

L’evento ha visto durante tutta la settimana una grandissima e sentita partecipazione da parte della città di Reggio Calabria culminata ieri con il numerosissimo pubblico che ha deciso di partecipare alla cerimonia di una premiazione di stile magnogreco, svoltasi proprio in uno dei luoghi della città antica di Reggio consacrati alla poesia e al teatro. “Emozionante rivivere, oggi, qualcosa che è accaduta quasi sicuramente in questi luoghi oltre duemila anni fa” questo il commento unanime di tutti i protagonisti e dell’intero pubblico. L’appuntamento è rinnovato per il 2020.

La manifestazione si è svolta con il patrocinio del comune di Reggio Calabria.

Categoria : Cultura