Ambiente

Riapertura discarica Comunia: tanta confusione, tante ombre e poca verità

di Redazione - 04 novembre 2019 09:58

Abbiamo appreso dalle dichiarazioni rilasciate in data 2 novembre u.s. dal Sindaco del Comune di Motta San Giovanni, Giovanni Verduci, agli Organi di Stampa che la regione Calabria ha convocato la Conferenza dei Servizi in data 14 novembre 2019”. È quanto dichiara in una nota Vincenzo CREA Referente unico dell’ANCADIC e Responsabile del Comitato spontaneo “Torrente Oliveto”.

”Atteso che ad oggi, salvo diversa dimostrazione, non è stato pubblicato il progetto e il provvedimento di convocazione della CDS sul sito istituzionale della Regione Calabria, la scrivente associazione non è in possesso degli strumenti per analizzare nei dettagli e nel tempo ristretto a disposizione gli elaborati progettuali.

Non solo, non si è provveduto alla consultazione pubblica come previsto dal codice dei Contratti pubblici (art 22 del d.lgs 18 aprile 2016.n.50).

Per quanto precede si chiede che venga rinviata la Conferenza dei servizi in data da destinarsi, per mettere in condizioni chi ne abbia interesse di prendere visione degli elaborati progettuali ed eventualmente presentare le proprie osservazioni.

C’è da dire che: sebbene come più volte dichiarato agli Organi di Stampa dal Sindaco del Comune di Motta SG, la posizione dell’Amministrazione comunale e dello stesso Sindaco è quella della bonifica e della messa in sicurezza della discarica, confermando che non esistono altre possibilità, appare più che necessario che il sindaco smentisca le affermazioni fatte dall’Assessore all’Ambiente della regione Calabria, dott.ssa Antonella Rizzo, durante la riunione tenutasi in Prefettura per illustrare il progetto rimodulato, ovvero “durante la riunione è stato quindi illustrato il progetto per come richiesto dall’Amministrazione comunale di Motta San Giovanni, con una riduzione della volumetria e un miglioramento dei presidi ambientali”.

Resta da dire che trattandosi di un nuovo progetto è necessario, come più volte richiesto dalla scrivente associazione, che lo stesso sia presentato in Consiglio comunale per essere discusso. Questa associazione ha chiesto di essere invitata ai sensi dell’art 9 della legge 241/90 a partecipare alla conferenza dei servizi.

Su quanto sopra esposto sono stati interessarti il Dipartimento della Regione Calabria, l’Assessore regionale all’Ambiente, il Sindaco del Comune di Motta SG, il Sindaco della Città Metropolitana di Reggio Calabria, e per conoscenza il Presidente della regione Calabria”.

Categoria : Ambiente