Spettacolo 0 Commenti 2 Condivisioni

Straordinario successo dell’Opera Musical “La Divina Commedia” al Palacalafiore

02 dicembre 2018 16:37

La trentaduesima edizione si “Fatti di Musica”, il Festival del Live d’Autore diretto e organizzato da Ruggero Pegna, che ogni anno presenta in Calabria alcuni dei concerti e spettacoli musicali più attesi della stagione, si avvia alla chiusura in modo trionfale. Oltre dodicimila spettatori, soprattutto giovani, hanno decretato lo straordinario successo dell’Opera Musical “La Divina Commedia” di Marco Frisina e Andrea Ortis andata in scena nel suo imponente allestimento da autentico kolossal, con due repliche mattutine e due serali, al Palacalafiore di Reggio, unica tappa per Calabria e Sicilia del nuovo tour.

“E’ stata una grande festa di musica, spettacolo e cultura, con numeri straordinari non solo per La Calabria. Oltre ottomila ragazzi di tutta la regione sono stati la cornice più emozionante, uno spettacolo nello spettacolo, un record del mio festival che si ripete ormai ogni anno!”, ha affermato esausta ma entusiasta Ruggero Pegna.

Continui applausi, telefonini come accendini e interminabili standing ovation, hanno accolto, accompagnato e concluso ogni replica. “La Divina Commedia” Opera Musical, con le musiche di Marco Frisina e la sceneggiatura di Gianmario Pagano, nel nuovo restyling di Andrea Ortis, regista e “Virgilio” sulla scena, ha letteralmente incantato, grazie anche alle suggestive ed eleganti scenografie di Lara Carissimi, in perfetta sintonia con le coreografie di Massimiliano Volpini e tutta la scenotecnica, con lighting designer Valerio Tiberi, sound engineer Emanuele Carlucci, visual designer Roberto Fazio e Virginio Levrio. La voce narrante di Giancarlo Giannini, vero cammeo, ha impreziosito l’opera.

Anche a Reggio, pubblico sbalordito da uno spettacolo mozzafiato, che si avvale di magiche proiezioni in 3D e di un grande impianto scenografico, con ben 50 scenari, oltre 200 costumi ed effetti ad alta tecnologia.

Bravissimi tutti i componenti del ricco cast di attori, cantanti, ballerini e acrobati, a cominciare da Antonello Angiolillo, splendido Dante, e allo stesso regista Andrea Ortis in quello di Virgilio. Al termine, applausi a scena aperta per tutti protagonisti: Myriam Somma (Beatrice), Manuela Zanier (Francesca, Matelda), Angelo Minoli (Ulisse, Guido Guinizzelli), Francesco Iaia (Caronte, Ugolino, Cesare, San Bernardo), Mariacarmen Iafigliola (Pia dei Tolomei, la Donna), Brian Boccuni (Catone, l’Uomo, San Tommaso), Daniele Venturini (Pier delle Vigne, Amaut Daniel), Noemi Borsi (Maria). Una menzione meritano sicuramente tutti i ballerini: Mariacaterina Mambretti, Danilo Calabrese, Raffaele Iorio, Alessandro Trazzera, Mirko Aiello, Marina Barbone, Michela Tiero, Federica Montemurro, Raffaele Rizzo, Giovanna Pagone, Elisabetta Dugatto, Carla Del Giudice, Jacopo Busnelli.

Lo spettacolare viaggio sul sentiero che attraversa i fantastici regni dell’ Inferno, del Purgatorio e del Paradiso, dopo dieci anni dalla prima assoluta, ha ancora stregato la Calabria anche in questa nuova versione che, grazie ad Ortis e Lara Carissimi, ha acquisito un rinnovato e ricco fascino, una commistione di generi, fusi in modo magistrale, che ne ha accentuato anche le accezioni più teatrali.

In contemporanea, il Festival di Pegna ha bissato il successo anche al Teatro Rendano di Cosenza, gremito in ogni ordine di posto per la prima delle tre repliche calabresi del musical originale Flashdance, con gli amatissimi Valeria Belleudi e Lorenzo Tognocchi di Amici nei ruoli di Alex e Nick, la regia di Chiara Noschese, coreografie, musica e canzoni originali di Robert Cary e Robbie Roth.

La memorabile pellicola del 1983 diretta da Adrian Lyne, ha confermato la bontà di tutti gli ingredienti del suo successo anche nella riuscita trasposizione in musical, grazie al ricco cast, ad un accattivante allestimento scenico e alle intramontabili hit originali: What a feeling, Maniac, Gloria, Man Hunt, I love Rock’n Roll. Proiezioni e luci, anche in questa caso, hanno fanno da cornice ad una grande storia d’amore, di amicizia e di riscatto personale, la storia di un sogno e del coraggio di poterlo realizzare.

Dopo il successo al Cosenza, Flashdance andrà in scena martedì al Teatro Politeama di Catanzaro e, infine, sabato 8 dicembre Teatro Cilea di Reggio, chiusura ufficiale di questa strepitosa trentaduesima edizione di “Fatti di Musica”.

“Quest’anno - afferma Pegna - direi che Fatti di Musica si conclude in modo davvero pirotecnico. Un’esplosione di gioia e di emozioni che anticipa anche l’apertura del 2019 con Dirty Dancing, il 23 gennaio al Teatro Rendano di Cosenza e il 24 gennaio al Teatro Cilea di Reggio. A breve, annuncerò gli altri appuntamenti della prima parte, che si concluderà il 3 aprile con l’attesissimo concerto della band dell’anno, Thegiornalisti, al Palacalafiore di Reggio.”.

L’edizione 2018 del Festival “Fatti di Musica”, media partner Radio Juke Box, unico festival regionale di grandi eventi nazionali e internazionali, è realizzata in collaborazione con l’ Assessorato alla Cultura della Regione Calabria, nell’ambito dei Grandi Festival Internazionali Storicizzati e, per alcune sezioni, con il Festival “Alziamo il sipario” dell’ Assessorato alla Cultura del Comune di Reggio Calabria. 

Categoria : Spettacolo